2 settembre 2017 • Notizia

World to the West ancora previsto per Wii U, confermato inoltre su Nintendo Switch

Strano ma vero il Wii U è ancora considerato

World to the West dopo diverso tempo è tornato a farsi sentire. Titolo già disponibile su Steam, PS4 e Xbox One, arriverà su Wii U e su Nintendo Switch.

In occasione dell’arrivo del gioco su entrambe le piattaforme, 4colorrebellion, un blog incentrato su particolari informazioni nel mondo nerd, ha intervistato i ragazzi di Rain Games, gli sviluppatori di World to the West…

4cr: Come sta procedendo la versione Wii U del gioco? Esiste qualche potenziale data da doverci aspettare per il rilascio del gioco?
RG: Nel frattempo che il porting della versionw Switch si è rivelato abbastanza semplice, la versione Wii U è più difficile da ottimizzare, principalmente per l’hardware posseduto dalla console, e per via dell’utilizzo di un vecchio engine completamente ottimizzato per il Wii U.
Però sapevamo che sarebbe successo, quindi abbiamo fatto in modo che il gioco potesse esserci senza cambiare l’esperienza di gioco. Per una possibile data di rilascio, vorremmo lanciarlo il prima possibile, però non abbiamo ancora possibilità di sapere quando sarà ultimo, quindi non posso essere più specifico di così.

4cr: Ora che avete annunciato la versione Switch, cosa potete dirci riguardo la versione di Nintendo Switch di World to the West? Solo presenti delle differenze fra le versioni PS4, Switch e Wii U? Utilizzerà l’HD Rumble al meglio? State considerando l’inserimento di una lista di obiettivi dentro il gioco?
RG: Nonostante il port sia ancora in corso, le versioni Ps4 e Switch del gioco risultano parecchio simili fra loro, con gli stessi effetti grafici e post processing. World to the West ha un leggero stile retrò, quindi non è il gioco con la grafica più realistica che esista, però, nel complesso, la nostra esperienza con la versione Switch è veramente positiva e piacevole!
Stiamo tenendo conto del vantaggio dell’HD Rumble di Nintendo Switch integrandolo in diversi punti del gioco per sfruttare i diversi tipi di vibrazione, ma non abbiamo aggiunto del nuovo gameplay incentrato su questo. World to the West ha già un proprio sistema di obiettivi siccome sono presenti delle tavolette collezionabili che raccontano la storia del luogo. Avrete lo stesso numero di sfide da completare delle altre versioni rispetto ad un sistema di obiettivi.

Curioso come anche gli indie cerchino di sfruttare l’HD Rumble al meglio, e di come Rain Games abbia mantenuto la versione Wii U in produzione, non trovate?

Via | GoNintendo


Autore: Giorgio "Felkun" Floris

Il dottore informatico del gruppo. Tecnico specializzato a fissare WordPress implodere, e ogni tanto anche newser, passa il tempo a leggere manga e organizzarsi con Flip a far spendere e spandere gli altri per un mondo più giusto.