4 gennaio 2017 • Notizia

Tank Troopers – Un’occhiata al Dev Team e ai suoi obiettivi

Tank Troopers ha debuttato un paio di settimane fa in Giappone e negli ultimi tempi il Dev Team ha dato informazioni al pubblico circa lo sviluppo del gioco.

A sviluppare il gioco è Vitei, lo stesso team dietro la serie di Steel Diver. Tra i contributori di Nintendo vi sono il direttore Takaya Imamura (inizialmente), il character designer Yuki Kaneko, che lavorò alla sequenza d’apertura di The Legend of Zelda: Tri Force Heroes, e il compositore Ryo Nagamatsu, che ha lavorato a Tri Force Heroes, Mario Kart 8 e altro. Tra quelli di Vitei vi sono il project manager Atsushi Obata e il design manager Takao Kurebayashi e Atsushi Obata, che iniziò come manager progettuale per poi divenire direttore al posto di Imamura dopo che quest’ultimo lasciò il progetto per lavorare a Star Fox Zero: La battaglia ha inizio.
Giles Goddard, il fondatore di Vitei, è stato il direttore di programmazione e ha costruito il sistema di gioco principale.
L’idea di creare un gioco come Tank Troopers venne durante lo sviluppo di Steel Diver: Sub Wars e inizialmente venne designato come un gioco dall’atmosfera seriosa come Sub Wars.
Imamura chiese a Nintendo di dare enfasi al sonoro e al design in modo di rendere il gioco più in linea con lo stile Nintendo. Nagamatsu decise di optare per una semplice colonna sonora, composta da un fischietto accompagnato da una calma orchestra; questo perché voleva che gli effetti sonori della battaglia stessero in risalto rispetto alla musica.
Con il doppiaggio il team cercò di rendere ogni personaggio unico e capace di lasciare un’impressione distinta dagli altri. Difatti, uno dei personaggi parla in dialetto Kansai, parlato in Kyoto. Il doppiaggio è stato fatto completamente dagli impiegati di Nintendo e dalle loro famiglie. Il personaggio “Death Troy” somiglia molto a Imamura, questo perché il banco di Imamura era accanto a quello di Kaneko, il character designer. Death Troy è stato poi doppiato da Imamura stesso.
Goddard afferma di non riuscire a smettere di giocare a Tank Troopers, tanto che i suoi pollici stanno cominciando a dolere, mentre Obata dice che il gioco è divertentissimo e ha il potenziale di superare Splatoon.

Fonte: GoNintendo

 

Autore: Salvatore "Mirax96" Mirabelli

La sua aspirazione rimarrà sempre quella di tradurre, ma viene spesso beccato in giro sul web a fare ogni volta qualcosa di diverso, ma sempre relativo ai videogiochi... Youtuber, Smasher... E ORA BAZZICA CON QUELLI DI NINTENDOOMED!?