1 dicembre 2016 • Recensione

RECENSIONE: SEGA 3D Classics Collection (Nintendo 3DS)

Le sale giochi. Sono abbastanza sicuro che chiunque di voi sappia cosa intendo leggendo queste tre parole, seppure si stia parlando di luoghi sempre più rari da trovare nelle nostre città.
Che sia per bar, durante fiere di paese, dentro i bowling, presso parchi a tema o persino nei traghetti, è praticamente impossibile che non vi siate mai imbattuti in qualcuno di quei peculiari giochi, incastonati in un insieme di assemblature in legno e silicio, chiamati cabinati.

Di sicuro una delle migliori software house nel campo arcade è SEGA: OutRun, Crazy Taxi, Space Harrier, Virtual On, potrei stare ore ed ore ad elencarvi i tantissimi titoli leggendari della casa del porcospino blu. Parliamo di giochi unici che fanno del loro essere “tutto in uno” il punto di forza dell’intera offerta, sfornando esperienze uniche ed impossibili da replicare su territorio casalingo. Almeno fino ad ora.
Infatti nell’ultimo periodo SEGA, in collaborazione con gli sviluppatori di M2, si è impegnata a rimasterizzare moltissimi classici che hanno caratterizzato gli anni ’80 e ’90 su Nintendo 3DS, dando il via alla collana “3D Classic”. Quella che tratteremo nella seguente recensione è una collezione di alcuni dei più iconici remake presenti sulla portatile stereoscopica della grande N: la SEGA 3D Classics Collection.

recensione_sega3d_01
Il menù fa uso di artwork presi direttamente dai cabinati originali, una scelta molto carina e nostalgica

Un gioco per ciascuno

Appena avviata, la raccolta ci presenterà una simpaticissima intro in cui potremo vedere i titoli proposti nell’offerta: Power Drift, un racing frenetico dove dovremmo farci strada su tracciati pieni di curve, salite e discese; Puyo Puyo 2, un puzzle game avente protagoniste innocenti ragazzine asiatiche pronte a scannarsi nei peggio modi a botte di fagiolate; Sonic the Hedgehog, la prima avventura del riccio blu; Galaxy Force II, uno shooter frontale che ricorda vagamente per impostazione la serie di Star Fox, dove distruggeremo delle base nemiche per i vari pianeti del sistema Juno. Si prosegue con Thunder Blade, altro sparatutto, dove prenderemo il comando di un elicottero da caccia; Fantasy Zone II W, una versione completamente remasterizzata del classico per Master System, dove la navicella aliena Opa Opa si farà strada tra vari mondi bizzarri, e infine Altered Beast, il classico beat’em up del 16-bit Sega dove ci immergeremo nel mondo della mitologia greca, allo scopo di salvare Athena dalle grinfie del malvagio dio Neff. In più nella categoria extra troveremo due giochi per Master System, precisamente la versione originale di Fantasy Zone II e Maze Walker, un gioco originalmente sviluppato per il SegaScope 3D (degli speciali occhiali 3D per la sfortunata console 8-bit Sega). Come possiamo notare la lista non è stata organizzata completamente a caso, ma bensì in moda da offrire una varietà di generi in grado di soddisfare un pubblico più vasto possibile.

recensione_sega3d_02
E “grazie” a questa collezione, ora possiedo 6 edizioni diverse di Sonic 1

La selezione risulta abbastanza azzeccata, seppur la maggior parte di questi titoli siano abbastanza di nicchia. Parliamo comunque (chi di più, chi di meno) di giochi anc0ra oggi molto validi, in grado di regalare ore ed ore di divertimento. Come unica lamentela bisogna fare notare che circa la metà dell’offerta consista in sparatutto che, seppur fossero il genere più comune nelle sale giochi, sarebbe stato magari meglio sostiture con un classico più di spicco come OutRun.

Meglio della versione originale

Ovviamente è molto importante valutare pure come vengono riadattati i singoli giochi su 3DS e quindi parlare dell’emulazione. C’è poco da dire, SEGA nel corso degli anni si è sempre distinta per le sue trasposizioni  praticamente perfette alle versioni originali e la Sega 3D Classic Collection ne è la prova. Ogni titolo ha subito un trattamento singolo, in modo da impostare gli emulatori al meglio ed aggiungere opzioni opportune a seconda delle necessità che richiede il gioco. Ad esempio, nel caso di Power Drift che nel cabinato originale possedeva un sedile ed un volante, è stata aggiunta l’opzione di far inclinare lo schermo quando staremo compiendo una curva, in modo da dare una sensazione simile all’andare in macchina.

Sono questi dettagli che mostrano la dedizione dei ragazzi di M2 nel lavoro che hanno svolto, rendendo queste nuove versioni delle vere e proprie rimasterizzazioni. Selezione del livello di difficoltà, possibilità di modificare la risoluzione dello schermo, aggiunta di varie cornici per riempire i bordi neri dovuti alla risoluzione offerta dalla console, sound test, level select, mixer audio, salvataggi di stato; le opzioni offerte non mancano, permettendovi di esplorare i giochi a vostro completo piacimento. Ovviamente, essendo chiamati “3D Classic”, ogni gioco è dotato della visuale stereoscopica, donando sopratutto nel caso di giochi semi-tridimensionali come Galaxy Force un’abilità nell’immergerci nell’azione impressionante, rendendo questa collection uno dei pochi motivi per alzare la levetta 3D della vostra portatile. Non tutto però è perfetto: sopratutto nel caso dell’emulazione Mega Drive ho riscontrato qualche crepitio nell’audio, e non comprendo la scelta di aver portato la versione casalinga di Altered Beast, nettamente inferiore all’originale da sala.

recensione_sega3d_03
L’unione del 3D più l’inclinazione dello schermo è un effetto tripposissimo da guardare

In conclusione, la SEGA 3D Classic Collection è un acquisto consigliatissimo per chiunque sia un ammiratore delle vecchie sale giochi del passato e voglia possedere delle edizioni definitive dei loro arcade preferiti. Purtroppo, però, per quanto personalmente trovo la scelta dei titoli ottima, penso manchi un gioco veramente iconico nell’offerta, rendendo l’acquisto esclusivo solo a chi già conosce i titoli proposti o a chi vuole scoprire qualche classico di nicchia. L’aggiunta magari di OutRun o Gunstar Heroes avrebbe giovato molto, rendendo la spesa quasi obbligatoria.

INSERT COIN/10

  • Riproposizioni pressoché perfette.
  • Tantissime opzioni ed extra per adattare l’esperienza a vostro piacimento.
  • Lista dei titoli valida e divertente.
  • Si sente l’assenza di un gioco in grado di valorizzare l’offerta proposta.
Alcuni dei più grandi classici SEGA ritornano a splendere su Nintendo 3DS in un’edizione d’eccezione. Una collezione imperdibile.

Nintendoomed partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Prova gratuitamente Amazon Prime per ricevere i tuoi acquisti in un giorno.

Autore: Salvatore "Sal" Salerno

Un giocatore pigro fissato con i platform e gli arcade. Ha la disgrazia di pensare che Sonic sia un personaggio decente.