6 ottobre 2017 • Notizia

Il producer di Sonic Forces discute alcune sue scelte di gameplay

In una recente intervista a GameInformer il produttore di Sonic Forces Shun Nakamura discute alcune scelte fatte nel gioco, come il cambiamento del funzionamento dei rings e l’aggiunta di livelli ispirati a Sonic Generation.

Di seguito l’intervista.

In Sonic Forces, Sonic,  come al solito, perde rings se colpito, ma non può recuperarli. Questa è una grossa differenza rispetto ai vecchi capitoli della serie e sembra contraria alle meccaniche dei Sonic classici. Come mai questo cambiamento?

Abbiamo capito che Sonic Mania è uscito e presentava un Sonic classico nel suo classico mondo, con la classica meccanica che, quando colpiti, si perdono rings, ma si possono recuperare e continuare la corsa. È stato fatto da un team diverso, con l’idea di ricreare un Sonic classico. Quello che il mio team voleva fare con Sonic Forces è di espandere il game design e di fare qualcosa di diverso, un mondo nuovo, più moderno. Quando abbiamo progettato il gioco, volevamo bilanciarlo il più possibile, in modo che non fosse né troppo facile, né troppo difficile.

Dalla presentazione all’E3 molta gente ci ha fatto questa domanda ed è qualcosa di cui il team è molto convinto. A loro piace il design di Sonic Forces come l’abbiamo presentato, ma stiamo anche ascoltando molta gente che vuole un gameplay più classico. Pensiamo di aver raggiunto un buon compromesso e sarà una grande esperienza per i giocatori – ci sono persone però che vogliono elementi che non abbiamo inserito. Sto continuando a pensarci col team e a cercare una soluzione. È una questione irrisolta pure fra di noi.

Con il successo di Sonic Mania, come pensate di differenziare il gameplay di Sonic classico in Forces da quello in stile retro di Mania?

I giochi sono stati creati da team differenti,  ma abbiamo osservato alcune idee per Mania e abbiamo detto “Wow, è proprio un bel gioco”. Riprende perfettamente lo stile di gameplay del Genesis/Mega Drive. È solido. Mentre osservavamo lo  sviluppo di Sonic Mania, ci dicevamo “Ci sono un paio di ottime idee qui”. Ma dal punto di vista classico, ci stavamo rivolgendo più verso Sonic Generations e abbiamo deciso “Abbiamo bisogno di un gameplay di un Sonic classico e alla gente Sonic Generations è piaciuto molto, inseriamo quello in Forces”. “Come possiamo espandere il gameplay classico di Generations e renderlo qualcosa di più di ciò che Sonic Generations era?” Ci sono alcune differenze nel design e nella filosofia per quanto riguarda ciò a cui ciascun team si stava ispirando.

Quanto dovrebbe essere lunga una tipica partita completa?

I contenuti saranno simili a Sonic Colors o Generations, in termini di partite dall’inizio alla fine. Ci sarà un qualcosina che il team ha voluto nascondere nel gioco e chi richiederà al giocatore di tornare indietro e usare Wispons diversi e più potenti. Ci sono abbastanza contenuti da fare in modo che ciascuno possa giocare e divertirsi, ma ci saranno alcune cose da trovare successivamente, se davvero si vuole scavare a fondo nel gioco.

C’è una cosa che voglio essere sicuro che tutti comprendano, cioè che vendiamo il gioco in America a 39,99$ (34 Euro circa), ma non vogliamo che si pensi che il gioco sia scarso di contenuti… Con Forces nessuno si deve preoccupare di ricevere meno contenuti, o che non ci sia niente di extra, o che abbiamo tolto qualcosa. Non è assolutamente questo il caso.

Fonte: MyNintendoNews


Autore: Andre4102

Giocatore "competitivo" di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie