10 gennaio 2017 • Notizia

Pokémon GO viene bandito in Cina

Da poche ore, il governo cinese, che come sappiamo è sempre stato molto chiuso nei confronti del mondo dei videogiochi, è tornato a far parlare di sè in questo ambito bandendo Pokémon GO in tutto il territorio. L’applicazione di Niantic sarebbe infatti definita come una minaccia per la sicurezza nazionale e per la proprietà delle persone.
Tra i rischi dichiarati, il governo avrebbe incluso quello sulla sicurezza delle informazioni geografiche, in quanto il gioco mostrerebbe la mappa del territorio ai giocatori, oltre che un pericolo per la sicurezza personale ed una minaccia per i trasporti.
Inoltre, Pokémon GO fa affidamento sui servizi di Google Maps, che sono ufficialmente proibiti in territorio cinese, come tutti gli altri prodotti del colosso di Mountain View.

Fonte: NeoGAF

Autore: Leonardo "Dadoh" Simi

Sono nato con una PS1 davanti e all'età di 3 anni catturavo i miei primi Pokémon su Game Boy Color. Nintendaro con lievi sfumature di PC Master Race, il mio sogno è di diventare un game developer. In alternativa, potrei diventare un ciccione.