22 settembre 2017 • Notizia

Nintendo spiega perché mantengono segrete le proprie informazioni

Da un’intervista con Mashable, Reggie Fils-Aime ci spiega perché Nintendo evita di discutere dei propri progetti al pubblico se non in fase di ultimazione…

I fan dovrebbero ormai sapere che non siamo una compagnia che rimane seduta sugli allori e non pensa riguardo a queste dinamiche. [Siamo] una compagnia che preferisce mantenere le nostre informazioni segrete, e annunciare i nostri piani quando sono pronti e tutti gli elementi sono stati definiti.

Ci piace sorprendere le persone. Inoltre crediamo che i consumatori debbano avere le informazioni quando sono pronti ad interagirci. Dire a qualcuno di un gioco che uscirà fra quattro, cinque o sei dall’attuale lancio? Per noi non ha senso. Ma condividere informazioni in modo da avere una una struttura ben precisa su come vediamo un franchise, o una IP, è un qualcosa che facciamo molto attentamente.

Un ipotetico messaggio su una piattaforma di condivisione viene spesso condiviso su altri siti. Questa è la natura dell’industria al giorno nostro. E questo è il motivo per cui vogliamo gestire i nostri messaggi da così vicino. E dal punto di vista del business, siamo costantemente controllando di fare la cosa giusta per i consumatori.

[Con il lancio di Switch] abbiamo attualmente venduto quasi 2.8 milioni di unità (rispetto all’iniziale previsione di 2 milioni), quindi abbiamo spedito più unità possibili. E ancora, la domanda supera l’offerta. Quindi dovremo fare come dicono alcuni consumatori su Reddit? ‘Dai, Nintendo, se ne avreste prodotto di più ne avreste venduto di più.’ Beh, ne abbiamo prodotto di più! E sicuramente stiamo seguendo un ritmo che ci porterà a produrre 10 milioni di unità nell’anno fiscale corrente.

Penso che se uno andasse a controllare alcuni di quei commenti, noteresti che il problema è stato risolto, ma sta procedendo ad un ritmo più lento di quello che vorrebbero i consumatori. Però succede. E la soluzione sta arrivando.

Capisco che Nintendo preferisca mantenere dei segreti e sorprendere il consumatore. Lo capisco perfettamente. Il problema è che a volte tiene fin troppi dettagli segreti. A volte vorremmo sapere tutti i dettagli della parte online di un gioco che deve uscire, o le varie modalità ed opzioni disponibili. Una cosa è rovinare la storia di un gioco raccontandola in anticipo, ma i consumatori non si lamenterebbero sapendo più dettagli riguardo le varie modalità di un gioco che deve ancora uscire.

Via | GoNintendo


Autore: Giorgio "Felkun" Floris

Il dottore informatico del gruppo. Tecnico specializzato a fissare WordPress implodere, e ogni tanto anche newser, passa il tempo a leggere manga e organizzarsi con Flip a far spendere e spandere gli altri per un mondo più giusto.