1 maggio 2017 • Notizia

Nintendo parla delle motivazioni che hanno portato alla nascita del New 2DS

Reggie Fils-aime, l’attuale presidente di Nintendo of America, è stato da poco intervistato da TIME per via dell’annuncio sul New Nintendo 2DS XL. Tramite la loro intervista sono stati svelati alcuni dettagli interessanti…

Esiste un impatto visivo ben diverso fra questi elementi, e noi crediamo nel nostro mercato con queste tre varianti [di New Nintendo 3DS].  Il Nintendo 2DS si focalizza principalmente alla fascia d’età di un bambino -4, 5, 6 anni- che sta iniziando a conoscere il mondo dei videogiochi, e che vuole giocare Mario Kart, Super Smash Bros., o anche Pokémon. Noi sentiamo che il New Nintendo 3DS a 199$ è un prodotto completo, che puoi definire, se vuoi, il Cadillac delle console portatili. Poi abbiamo sentito dai consumatori “Mi sarebbe piaciuto che ci fosse qualcosa in mezzo”.

Quante persone considerano utile il 3D stereoscopico? Se guardi l’intero volume di vendite nell’intero ciclo della piattaforma, quasi il 90% delle vendite riguarda i sistemi con il supporto al 3D. Se lo vediamo in modo diverso, il 2DS rappresenta solamente l’11% di quel totale. Questo a me dice che per la maggior parte dei consumatori il 3D è una feature importante.

Il nostro business riguardo il 3DS sta crescendo. Qui in America abbiamo registrato un aumento delle vendite del 13% riguardo il parco console del 3DS, e un aumento del 28% del software 3DS solamente nell’ultimo anno.

Fonte: Link

Autore: Giorgio "Felkun" Floris

Il dottore informatico del gruppo. Tecnico specializzato a fissare WordPress implodere, e ogni tanto anche newser, passa il tempo a leggere manga e organizzarsi con Flip a far spendere e spandere gli altri per un mondo più giusto.