12 dicembre 2016 • Notizia

Miyamoto parla del futuro del franchise di Super Mario

Shigeru Miyamoto, durante un evento al SoHo Apple Store a New York, ha fatto alcune dichiarazioni in merito a cosa pensa del futuro di Super Mario come franchise.

”Non si può conoscere il futuro. Non so cosa succederà tra cinque anni; non so neanche se allora sarò vivo! -risata- Sto scherzando, sto benissimo.

C’è stato un momento qualche anno dopo il rilascio di Super Mario Bros. nel quale qualcuno aveva fatto un sondaggio di popolarità su alcuni personaggi, e Mario era già diventato più popolare di Topolino. Mi era stato chiesto come mi sentivo per questo, e io risposi ‘Ma Topolino esiste da 40 anni, Mario soltanto da tre!’ È stato allora che avevo iniziato a pensare che avrei dovuto preoccuparmi di cosa ne sarebbe stato di Mario tra 40 anni, e poi vedremo chi è più famoso tra lui e Topolino.

Allora avevo capito che Topolino era un personaggio evolutosi insieme al cinema e all’animazione, ed è stato in quel momento che avevo capito che Mario si sarebbe dovuto evolvere insieme alla tecnologia e ai videogiochi.

Per questo lo sviluppo di Super Mario 64 per il Nintendo 64 è stata un’esperienza divertente, e lo stesso è stato con Super Mario Maker, dove tutti sarebbero potuti diventare game designer di Mario.

Per quanto riguarda cosa potrebbe succedere tra cinque anni, dipende molto da quale nuova tecnologia scoprirò, e quindi la userò insieme a Mario, o magari Link, e creerò qualcosa di nuovo.”

Autore: Dario "Spiky" Vetrano

Oggettività e politically correct sono due cose importanti nei media, e quindi ringrazia Nintendoomed di potersene fregare per scrivere liberamente e senza mezzi termini. Il suo lavoro preferito è recensire i giochi che gli piacciono per riceverli gratis.