21 settembre 2014 • Domenica Musicale

#5 – Le musiche di Hyrule Warriors

SI lo ho già finito, ed è per questo che posso già fare la domenica musicale di questo gioco.
Hyrule Warriors ha una colonna sonora che mi convince anche di più di quella di molti titoli mainline di Zelda, ciò che è sorprendente però è che ci riesce proponendo molti brani originali, e solo una piccola parte remixati.

Il primo brano che voglio presentarvi si sente molto presto nel gioco, ci accompagna nella seconda missione, in particolare vo voglio far notare il bel passaggio al minuto 0:43, che da un bel ritmo dato che si tratta di una delle missioni più esplorative ma anche più “tese”.

Il secondo brano è invece questo:

E’ molto “sottotono”, forse esageratamente rispetto alla missione di cui fa parte, ma da comunque quel tocco extra che aiuta a immergersi di più nella battaglia, inoltre è da evidenziare come questo brano sia uno di quelli che coniuga meglio gli archi al ritmo rock.

Ecco il prossimo:

Come il precedente coniuga bene il rock con l’orchestra, la mia parte preferita è lo spannung a 1:07, una parte di rara “allegria epica”, che non sapete quanto sia gratificante da sentire nel gioco.

Ora passiamo a quello che è probabilmente il mio secondo brano preferito:

E’ un brano molto dinamico, quasi un’aria, cambia completamente carattere a 1:18 dove ha delle cadenze un po più drammatiche rispetto al resto, l’unica pecca che potrei trovare è che al climax a 2:51 parte la voce maschile, che forse stona un po troppo con il resto.

Avrei voluto mettere soprattutto brani originali, ma non posso fare un’eccezione per questo:

E’ probabilmente il miglior arrangiamento del tema di Twilight Princess (Ne esistono millemila versioni) fra tutti quelli che ho sentito, è bellssima l’impostazione dei fiati che riesce a non far cambiare completamente l’atmosfera originale, anche l’alternanza di questi con la chitarra come seconda melodia e il loro scambio di ruoli è fatto benissimo.

Il prossimo brano è in duplice versione, si ricollega ad Eclipse of the Sun come nome e anche come location (Chi ha giocato capisce).

E’ drammatico almeno quanto l’altro brano, ma questo ha una cadenza più “cinematografica” e anche malinconica, a 1:05 partono degli archi, in seguito accompagnati dagli ottoni e poi dalle voci, costruendo pian piano sempre più l’atmosfera.
Quando parte il coro femminile, allora si che si vede il tocco occultistico e magico giusto per questa battaglia.

Quando arriva il boss una seconda versione parte:

Potrebbe sembrare un po troppo poco upbeat per un boss, ma fidatevi, viste le circostanze in cui viene combattuto non lo è, il tocco malinconico rimane, ma la cinematograficità scompare per dar spazio al tocco di adrenalina giusto, un arrangiamento sorprendentemente riuscito bene, dato che non è inferiore alla versione originale.

Il prossimo brano riprende un po l’atmosfera dell’ultimo presentatovi:

Forse di base è ancora più drammatico, e un po meno upbeat, notare l’uso dell’organo e del passaggio a 1:15.

Ora:

Questo in realtà è esattamente uguale alle altre versioni della fontana delle fate ma…. beh, ho pensato che essendo la soundtrack di questo gioco tutta “Doom and Gloomy” come direbbe Pit, magari volevate un intervallo più calmo, consideratala come una track bonus da parte mia.

Bene, il prossimo è un brano un po particolare, non lo apprezzo particolarmente, ma lo metto perchè ha una struttura molto interessante.

Si capisce immediatamente ciò che l’autore volesse conseguire: di creare un atmosfera davvero mistica, molto inusuale il violino piangente con il sottofondo di chitarra quasi acido, gli strumenti utilizzati son pochi e forse non è l’ideale da sentire mentre distruggete schiere di nemici, ma per il posto a cui è associata (Il famigerato tempio dell’acqua) è abbastanza adatta.

Anche la prossima track è ugualmente particolare, più che per un Zelda musou sembra fatta per un Metroid Prime Musou.

MA chi ha giocato questo stage sa quanto sia davvero adatta alla situazione, a 1:14 cambia per un po e, secondo me, arriva al massimo della sua apprezzabilità, chi riesce a trovare qualche assonanza con il tempio del tempo non sbaglia, infatti pur essendo una melodia diversa, si vuole volutamente richiamare all’iconica location.

Siamo quasi alla fine, se non l’avete notato ho cercato davero di inserire tutto quello che trovavo interessante, senza preoccuparmi della quantita.

Questo brano è in duplice versione, MA non posso mettere la seconda perchè avrei problemi di spoiler, quindi vi metto solo la prima, sappiate che per quanto riguarda le differenze fra le due, il mio commento è praticamente lo stesso di “Eclipse of the moon”

In realtà non lo trovo tanto drammatico quanto “Eclipse of the moon”, c’è da dire che però questo è il brano dell’ultimissimo capitolo, e hanno puntato nel ricreare l’atmosfra della battaglia finale di Ocarina of Time, bravo chi lo aveva già capito ascoltandolo, la musica ci assomiglia un pochino.
A 1:59 parte la ovvia citazione al tema principale di Zelda (Con qualche nota cambiata).
Lodo anche il tocco “desertico” che ci ricorda (Probabilmente per la prima volta nella saga) che Ganondorf è il re delle Gerudo.

Ora come al solito, lascio per ultimo il mio brano preferito:

E’ probabilmente il brano più efficace, potrebbe essere quasi utilizzato in un film del signore degli anelli, riprende direttamente le sonanze del regno del crepuscolo, quindi lo fa diventare upbeat prima con la batteria elettronica e poi con le chitarre, e già questo basterebbe a renderlo epico.
Ma no, poi esagera includendo le voci e gli ottoni che la rendono non solo una marcia di guerra, ma una perfetta marcia di guerra DEL CREPUSCOLO.
Quando poi si aggiungono le voci femminili capisci che c’è di meglio del coito nella vita, questo è, per i miei gusti personali almeno, il miglior brano di una battaglia di guerra mai scritto, e l’ascolto di solo questo in un Nntendo Treehouse, mi aveva convinto a comprare il gioco.

Bene, anche per oggi è tutto, alla settimana prossima!

Autore: Staff

Non sono una persona vera, quindi non ho nulla di spiritoso ed irriverente da scrivere qui :(