28 gennaio 2017 • Notizia

Il lancio di Nintendo Switch verrà accompagnato dai tre capolavori di Tomorrow Corporation

Comprare un Nintendo Switch al day-one è nei vostri piani ma la magrezza della line-up di lancio vi intimorisce? Non mi sorprende, in questi giorni molti aspiranti possessori della nuova console di Nintendo si stanno chiedendo “Ma cosa giocherò dopo Zelda?????”. Non temete, però, c’è qui Jun a darvi qualche valido suggerimento.

Tomorrow Corporation, un piccolo studio indipendente composto da appena tre persone, ha annunciato che il 3 marzo 2017, il giorno di lancio di Nintendo Switch, renderanno disponibili sul Nintendo eShop di questa nuova console i loro tre capolavori: in ordine di uscita, World of Goo, Little Inferno e Human Resource Machine.

nintendo switch tomorrow corporation

World of Goo è, deontologicamente parlando… ok, lo ammetto, non ci ho mai giocato e non so nemmeno esattamente in cosa consista. “Ma allora come fai a dire che…”. Mi fido di quello che dicono gli altri (avere un 94 su Metacritic non è molto comune, dopotutto.).

A dire il vero, però, non è che gli altri due li abbia giocati… quelli li ho stragiocati, che è diverso. Ci ho anche scritto delle recensioni, nel caso foste interessati a leggerle.

Little Inferno per me è il gioco natalizio definitivo. Sì, è vero, lo Switch uscirà praticamente in primavera, ma alla fine è comunque qualcosa di adatto a tutte le stagioni. Da piccoli adoravate buttare cose nel camino per vedere la fiamma alimentarsi ed ingrassare? Io sì, un sacco, e la meccanica principale di Little Inferno consiste proprio in questo. Ma non è nulla di idiota, perché il gioco è in realtà un puzzle-game estremamente carismatico e capace di creare dipendenza. Per uno sguardo più approfondito, qui trovate la mia recensione.

Quello di imparare a programmare è uno dei vostri propositi per l’anno nuovo? Allora Human Resource Machine è decisamente quello che fa per voi. Come Little Inferno, si tratta di un puzzle-game appassionante e carismatico. Il gioco ci chiede di trasformarci in dei veri e propri programmatori allo scopo di dare dei comandi ad un omino sullo schermo che livello dopo livello dovrà portare a termine il proprio lavoro.  Nella mia recensione l’ho definito “Uno dei puzzle-game migliori che abbia mai giocato”. E riesce pure a migliorare le proprie capacità di problem-solving, questo gioco è così brillante che ritengo che dovrebbe essere usato come strumento educativo nelle scuole.

Insomma, tantissima roba, date una possibilità a questi giochi se non ci avete mai giocato (io ne approfitterò per recuperare World of Goo, probabilmente).

Tra l’altro, queste versioni per Nintendo Switch avranno una nuova “Soundtrack Mode” che permetterà ai giocatori di ascoltare le psichedeliche musiche composte da Kyle Gabler.

Autore: Gianmarco "Jun" Turchiano

Fa il tuttofare mentre veste i panni del capo. Si occupa di curare il sito sotto l'aspetto tecnico, ma anche di pubblicare notizie e di redigere recensioni e articoli opinionistici vari.