1 dicembre 2016 • Notizia

Gli autori del manga Pokémon Adventures parlano delle difficoltà e del processo creativo

Hidenori KusakaSatoshi Yamamoto, gli autori del manga Pokémon Adventures, sono stati recentemente intervistati da Anime News Network e durante l’intervista hanno parlato delle difficoltà nella creazione del manga e del processo creativo.

ANN: Quanto è difficile lavorare su un franchise statico come Pokémon introducendo al tempo stesso le proprie idee?

Kusaka: Lavorare su Pokémon è difficile. Forse la parte più difficile sta nel seguire la storia di un altro prodotto, cioé il videogioco. Non possiamo permetterci di creare un manga che non piaccia alla gente che sta giocando il videogioco. D’altro canto, se tutti gli eventi fossero esattamente come nei giochi, il manga sarebbe noioso. Quando giochi a Pokémon, ti immedesimi nel personaggio, mentre nel manga deve essere un personaggio dalla personalità ben definita a guidare la storia. Dobbbiamo creare dei bei personaggi e riuscire a sorprendere i lettori. Mantenere quell’equilibrio tra ciò che dobbiamo cambiare e ciò che rimane uguale è probabilmente la parte più difficile.

Yamamoto: Ogni volta che c’è un nuovo videogioco, c’è anche un team di design responsabile per i nuovi Pokémon e esseri umani. Io ricevo i loro lavori e devo seguire e rispettare alcune linee guida, mentre cerco anche di applicare la mia creatività su tutto ciò. Ma ci sono anche parti in cui ho più libertà, che dipendono solo dalla mia immaginazione. Per esempio, nel manga c’è un concetto originale pensato da me, ovvero che ogni personaggio ha il suo modo personale di catturare Pokémon.

ANN: È difficile? Intendo, i primi passi prima di cominciare a lavorare al manga.

Kusaka: Durante il processo creativo, ci son sempre delle parti che son più difficili di altre. In questo momento stiamo giocando a Pokémon Sole e Luna ma non abbiamo ancora cominciato a lavorare sull’adattamento cartaceo. Ciò che ho già potuto vedere è che se creassi un copione totalmente identico al gioco, sarebbe una trama abbastanza fredda, piatta. Questo è probabilmente l’adattamento da gioco più arduo con cui abbiamo avuto a che fare.

Yamamoto: Con ogni nuova saga Pokémon c’è una trasformazione diversa da gioco a manga. Nel mio caso, si tratta di una situazione “Ho tanto sonno, ma non posso dormire perché devo concludere questo lavoro presto.” È la mia forza creativa… Ahah! Adoro disegnare, ma a volte non riesco a mettere su carta tutto ciò che voglio a causa del poco tempo a disposizione, e ciò mi fa dispiacere.

Autore: Salvatore "Mirax96" Mirabelli

La sua aspirazione rimarrà sempre quella di tradurre, ma viene spesso beccato in giro sul web a fare ogni volta qualcosa di diverso, ma sempre relativo ai videogiochi... Youtuber, Smasher... E ORA BAZZICA CON QUELLI DI NINTENDOOMED!?