26 dicembre 2016 • Notizia

Game Freak rilascia un’intervista sulle forme Alola, Switch e i remake di Diamante e Perla

Junichi Masuda e Shigeru Ohmori hanno recentemente rilasciato un’intervista tramite la rivista MeriStation, nella quale danno le loro opinioni in merito alle forme Alola in Pokémon Sole e Luna, alla possibilità di Pokémon su Switch e alle richieste da parte dei fan sui remake dei giochi di quarta generazione.

Ohmori: Nel caso delle forme Alola, sono dei riferimenti che fanno allusione a quei giocatori che seguono la serie fin da Pokémon Rosso e Blu. Le forme regionali erano intenzionate a sorprendere coloro che conoscevano già i pokémon in questione, come con Exeggutor che ad Alola ha un collo molto lungo. Qualora in futuro ne avessimo l’occasione, lo rifaremo senz’altro. È stata un’idea molto interessante che è stata apprezzata molto.

Masuda: La comunicazione è molto importante per i giochi Pokémon. È essenziale dove e come i nostri giocatori si svaghino. Per esempio, in Giappone i bambini giocano nei parchi, nelle loro case, o insieme con le loro console portatili. In Giappone, le portatili hanno un successo ben maggiore di quelle casalinghe. Per questo per noi è importante la comunicazione, per fare in modo che le persone possano giocare insieme. Non c’è dubbio che Nintendo Switch sia il futuro, ma dobbiamo aspettare che venga lanciato sul mercato e capire che benefici può dare a Pokémon. Quando le persone lo acquisteranno, dovremo capire come lo usano e poi pensare a come sviluppare nuovi giochi Pokémon per sfruttare al meglio la nuova console.

Riguardo i remake di Diamante e Perla… ci viene chiesto di continuo su Twitter. Non saprei, non saprei proprio…

Siamo andati molto avanti insieme a Nintendo e le sue console. Penso che continueremo a evolverci insieme. Seguiremo il sentiero intrapreso dalle console Nintendo in futuro. Per noi, Pokémon è un fenomeno sociale, uno strumento per comunicare. Per questo, utilizzando la migliore tecnologia possibile, continueremo a rendere Pokémon il miglior mezzo di comunicazione che esista.

Autore: Dario "Spiky" Vetrano

Oggettività e politically correct sono due cose importanti nei media, e quindi ringrazia Nintendoomed di potersene fregare per scrivere liberamente e senza mezzi termini. Il suo lavoro preferito è recensire i giochi che gli piacciono per riceverli gratis.