3 settembre 2017 • Notizia

Fe: Perché su Switch? La risposta degli sviluppatori

E come motivazione, ci piace!

Abbiamo visto, durante il corso dell’anno, diverse informazioni su Fe, il nuovo indie in sviluppo da Zoink e pubblicato da EA. Indagando però più a fondo, si può notare come in realtà del gioco sappiamo veramente poco.

In ordine di fare chiarezza, i ragazzi di DualShockers hanno deciso di intervistare i Direttori Creativi Klaus Lyngeled e Andreas Bejer, rilasciando delle curiose informazioni.

Fe screenshot 1
Graficamente è magnifico

DS: La grande notizia al GamesCom è stata quella di star portando il gioco su Switch. Cosa vi ha portato a voler realizzare un porting del gioco su una console Nintendo?

Andreas Beijer: Hai voluto a tutti i costi il gioco su Switch, vero?

Klaus Lyngeled: Ho fatto di tutto per averlo lì.

Andreas Beijer: Ci piace davvero tanto Switch.

Klaus Lyngeled: Ho pensato che con il software che stiamo utilizzando sarebbe stato veramente semplice da fare. Mi son detto, perché no? Perché non dovremmo? Mi piace parecchio la console, e mi piace anche poter giocare ovunque. Credo sia un buon gioco da poter giocare con le cuffie. Mi piacerebbe giocarci sul divano, o a letto. Quindi ho pensato “Dobbiamo farlo per forza.”
Inoltre mi piacciono i fan Nintendo. Credo che loro siano portati a nuovi giochi creativi, e penso che sia una cosa positiva questa. E quindi ho pensato che sarebbe stato bello averlo su Switch.

E con questo mi hanno convinto a comprare il gioco su Switch, è bello sentire la passione che stanno mettendo in questo progetto.

Via | GoNintendo


Autore: Giorgio "Felkun" Floris

Il dottore informatico del gruppo. Tecnico specializzato a fissare WordPress implodere, e ogni tanto anche newser, passa il tempo a leggere manga e organizzarsi con Flip a far spendere e spandere gli altri per un mondo più giusto.