9 dicembre 2015 • Notizia

Annunciato il regolamento ufficiale di VGC 2016 per Pokémon

Recentemente The Pokémon Company ha rivelato, come ogni anno in questo periodo, il regolamento previsto per questa edizione dei Video Game Championships.

La novità principale è il ritorno, dal lontano 2010, dei Pokémon leggendari. Ovviamente non mi riferisco ai leggendari minori, già presenti nell’edizione precedente (come Cresselia, Heatran, Thundurus o Landorus per intenderci), quanto ai leggendari “grossi” e in genere che appaiono nella cover dei giochi.
Tra questi pokémon (Mewtwo, Lugia, Ho-Oh, Kyogre, Groudon, Rayquaza, Dialga, Palkia, Giratina, Reshiram, Zekrom, Kyurem, Xerneas, Yveltal, e Zygarde) sarà permesso inserirne al massimo due nella propria squadra, non di più. I leggendari evento (come Mew, Deoxys, Darkrai o Keldeo) non sono ancora ammessi.
Che dire, è un grosso cambiamento nel metagame, dato che ora bisognerà tenere in considerazione anche questi pokémon. Tra l’altro, due di loro possono megaevolversi (Mewtwo e Rayquaza) e altri due possono usare l’archeorisveglio (Kyogre e Groudon), che ricordo non è considerato come una Mega Evoluzione e quindi non occupa tale slot. Ma a parte Mewtwo che fa cagare uguale, Dio ci scampi da Mega Rayquaza, che personalmente credo sarà una delle due uniche Mega Evoluzioni presenti nel formato (l’altra è Kangaskhan che rimane un evergreen), anche perché Rayquaza non ha bisogno di una megapietra, quindi può tenere uno strumento anche se megaevoluto. Ovviamente anche gli altri leggendari potranno avere una certa importanza (per esempio Dialga o Xerneas) e altri rimanere di nicchia (per esempio Palkia o Lugia).
In ogni caso, le altre regole sono rimaste pressappoco le stesse: lotta in doppio, limite di tempo di 15 minuti, tutti gli strumenti ottenibili in-game sono permessi esclusa la Cuorugiada, e i Pokémon devono avere il pentagono blu (quindi ancora niente Multiscale Lugia o Defiant Tornadus, per intenderci). Il regolamento completo verrà rilasciato a breve.
Detto questo, vi saluto e vado a memorizzarmi delle statistiche nuove k maron ci mancava anche questa

Autore: Dario "Spiky" Vetrano

Oggettività e politically correct sono due cose importanti nei media, e quindi ringrazia Nintendoomed di potersene fregare per scrivere liberamente e senza mezzi termini. Il suo lavoro preferito è recensire i giochi che gli piacciono per riceverli gratis.